venerdì 18 luglio 2014

Blinis al Parmigiano Reggiano con seirass, pomodorini confit e rucola



Come al solito arrivo sempre in ritardo. 
Da alcuni giorni continuavo a vedere in giro per il web ricette con il Parmigiano Reggiano come protagonista, una più bella ed originale dell'altra, grazie all'iniziativa promossa da Parmigiano Reggiano Chef. Il tema di quest'anno è il Cross Cooking: valorizzare la versatilità di questo vanto della gastronomia italiana utilizzandolo per interpretare in maniera creativa le tradizioni culinarie di altri paesi.
Tutto bellissimo, mi sono detta, e la cosa è finita lì. Ero convinta che il concorso fosse su invito e riservato alle blogger “professioniste”. 
Poi due giorni fa sono andata a curiosare sul sito ed ho scoperto che in realtà la competizione è aperta a tutti. Ohibò! Ma allora potrei proporre qualcosa anch'io! Ho fatto un attimo di mente locale e mi sono venute subito due idee: scartata la prima per irreperibilità degli ingredienti e scarsità di tempo (il concorso scade oggi) ho ripiegato sulla seconda: ovviamente qualcosa di mini e di adatto all'aperitivo!


I blinis sono delle focaccine soffici e spugnose tipiche della cucina russa preparate con un impasto lievitato e cotte velocemente in padella. Sembra che la forma circolare ed il colore dorato rimandino simbolicamente al sole che rinasce al termine dell'inverno e per questa ragione in genere vengono serviti in occasione della Pasqua ortodossa come cibo propiziatorio per festeggiare l'arrivo della primavera. Il modo più classico e conosciuto di consumarli è con panna acida (smetana) e pesce affumicato o caviale, ma sono un'ottima base per sbizzarrirsi con le più svariate farciture, sia dolci che salate.
Io ho deciso di dare un'interpretazione italiana a questi deliziosi bocconcini: ho arricchito l'impasto con il Parmigiano Reggiano e li ho guarniti in maniera semplice e fresca, pensando ai sapori e ai colori dell'estate. La sera prima, approfittando delle temperature più miti, ho preparato dei pomodorini confit. Siccome, a parte la cottura, la preparazione è davvero veloce, consiglio di farne un po' di più perché sono ottimi e molto versatili e si conservano qualche giorno in frigo: saranno perfetti per arricchire una pasta fredda, un'insalata di riso o delle bruschette.
Per rendere omaggio al Piemonte ho poi utilizzato il seirass, una ricotta locale ricavata dal siero ovino e vaccino, di sapore dolce e vellutato. La sua particolarità è la consistenza molto cremosa, data dall'aggiunta di una percentuale di panna alla fine della lavorazione. 
Infine ho completato il tutto con della rucola e qualche scaglia di parmigiano.


Blinis al Parmigiano Reggiano con seirass, pomodorini confit e rucola

Ingredienti per una ventina di blinis:

60 g di farina
20 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
1 uovo
120 g di yogurt bianco naturale
15 g di burro fuso
7 g di lievito istantaneo per torte salate (non vanigliato)
la punta di un cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale

per guarnire:

una ventina di pomodorini
200 g di seirass o ricotta vaccina morbida
un mazzetto di rucola
scaglie di Parmigiano Reggiano
sale
zucchero
Olio extravergine d'oliva
pepe nero macinato fresco


Per i blinis 
Sgusciare l'uovo e separare l'albume dal tuorlo. Mescolare quest'ultimo con lo yogurt, un pizzico di sale e lo zucchero; aggiungere quindi il burro fuso intiepidito ed il parmigiano grattugiato. Setacciare la farina con il lievito ed unirla al composto. Lasciare riposare per 40 minuti circa a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo di risposo montare a neve l'albume con un pizzico di sale ed aggiungerlo delicatamente al composto.
Scaldare bene una padella antiaderente dal fondo spesso ed ungerla leggermente di olio. Distribuirvi la pastella a cucchiaiate distanziando i blinis fra loro per non farli attaccare e cuocendone pochi alla volta. Dopo qualche istante sulla superficie inizieranno a formarsi delle bollicine ed i blinis cominceranno a rassodarsi. Con l'aiuto di una spatola girarli delicatamente e lasciar dorare anche l'altro lato. Proseguire così fino ad esaurimento della pastella.

Per i pomodorini confit
Lavare ed asciugare i pomodorini, tagliarli a metà e disporli su una placca ricoperta di carta da forno con la parte del taglio rivolta verso l'alto. Cospargerli uniformemente con un pizzico di sale, uno di zucchero ed una macinata di pepe e completare con un filo d'olio. Infornare a 120° per due ore circa. I pomodorini dovranno asciugarsi e caramellare leggermente.

Per completare
Con l'aiuto di due cucchiaini distribuire una quenelle di seirass su ogni blini. Disporvi quindi i pomodorini confit, qualche foglia di rucola lavata ed asciugata e le scaglie di parmigiano. Completare con una macinata di pepe e servire.



Con questa ricetta partecipo al Cross Cooking di Parmigiano Reggiano Chef







23 commenti:

  1. Buongiorno Giulia! Questo è un antipasto molto delicato, ma saporito allo stesso tempo. Mai assaggiato il seirass, deve essere sicuramente buonissimo vista l'aggiunta di panna. Buon week-end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Any. Ti posso assicurare che il seirass è veramente ottimo! Io ricordo in particolare quello che comprava sempre mia nonna in una latteria di Torino: un gusto ed una cremosità indimenticabili!
      Buona giornata
      Giulia

      Elimina
  2. Ma buoniiiii! Bella idea :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ho visto la tua creazione italo-cinese e mi piace moltissimo.
      Buon weekend

      Elimina
  3. Ciao Giulia, non ero ancora passata nel tuo blog e ho deciso di rimanerci. Hai un blog veramente carino, pieno di ricette sfiziose!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sonia, grazie mille per la tua visita. Sono contenta che il mio angolino ti piaccia!
      A presto

      Elimina
  4. Ciao Giulia! Averlo saputo prima, mannaggia! Però tu sei stata fantastica, complimenti!
    Su su, tieni alto l'onore del Piemonte :P
    In bocca al lupo per il contest!
    P.S.: Che fame, giusto l'ora dell'aperitivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, sei sempre così carina!

      Elimina
  5. Ma che originalità! :)
    Mi è poi piaciuto un sacco l'accostamento non solo di sapori, ma anche di colori nelle foto! Brava davvero e in bocca al lupo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Hai ragione, oltre che nei sapori questi blinis sono italianizzati anche nei colori!
      A presto

      Elimina
  6. E' un'idea originale e appetitosa che ti ruberò: in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Milena. Sarò contenta se li proverai

      Elimina
  7. Ciao Giulia, hai avuto un'ottima idea, assolutamente da provare! Complimenti, ti abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola! Se provi fammi sapere.
      Buona giornata e a presto

      Elimina
  8. I blinis sì, siamo solite consumarli con salmone affumicato e panna acida (o creme fraiche, se ci sentiamo più golose :-)) ma questa versione tutta italiana suona buona e golosissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete ragione: con salmone e panna acida sono il massimo. Diciamo che qui ho voluto proporre qualcosa di un po' più estivo.
      Buona serata

      Elimina
  9. Ciao Giulia :) Complimenti, la tua proposta mi piace tantissimo, devono essere ottimi! :) Un bacione e felice settimana :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale! Buona settimana anche a te

      Elimina
  10. Buongiorno Giulia!

    Abbiamo visto che hai tantissime ricette deliziose! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, una comunità dove i foodblogger possono condividere insieme tutte le loro ricette, gli utenti sicuramente si gusteranno il tuo blog!
    Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti, ed anche aggiungere il tuo blog all’elenco! E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  11. Io invece con rammarico quest'anno non ce l'ho fatta.. complice il periodo in Calabria non ce l'ho proprio fatta a partecipare!
    E vabbè, però ora ho un beeeel repertorio di ricette con il Parmigiano Reggiano che possono sempre servire :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, sarà per il prossimo anno!
      Io sono arrivata in corner perché sono tonta e non avevo nemmeno capito che avrei potuto partecipare! Però il tema era interessante e mi ha dato l'occasione di giocare un po'.

      Elimina
  12. Ricetta riuscitissima, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice! Grazie per aver trovato il tempo di lasciarmi un commento

      Elimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...