mercoledì 29 aprile 2015

Tartare di asparagi con uovo in camicia, salsa al crescione e pane croccante


Tartare-di-asparagi-con-uovo-in-camicia-salsa-al-crescione-pane-croccante

A quanto pare, da qualche tempo il verde è diventato il filo conduttore di queste pagine: prima quello brillante delle polpette di piselli e quinoa, poi quello delicato delle ortiche e delle aromatiche nei ravioli, ed infine quello dal gusto intenso del tarassaco e delle erbette nella torta di pochi giorni fa.
Oggi ve lo ripropongo sotto forma di asparagi, in un piatto colorato ed allegro che sposa l’ortaggio primaverile per eccellenza con le uova, a mio avviso uno dei matrimoni di sapore più riusciti che si possano immaginare.
Forse la definizione di tartare non è la più appropriata, dal momento che l’ingrediente di base non è finemente tritato né ha subito una marinatura, ma è quella che mi è subito venuta in mente non appena ho pensato a questo piatto. Ormai utilizzo spesso questo tipo di taglio e di cottura per gli asparagi: una volta privati della parte coriacea e ridotti a rondelle, li faccio saltare velocemente in padella con un filo d’olio in modo da mantenerli croccanti. In questo modo riesco a controllare meglio la cottura, evitando di ritrovarmi con delle verdure mollicce o cotte in maniera poco uniforme.
Per il resto, la ricetta è tutta contenuta nel titolo: se avete sottomano delle uova buone, di galline ruspanti, e qualche erba aromatica, in meno di mezz'ora avrete pronto un pranzetto da re!

Tartare-di-asparagi-con-uovo-in-camicia-salsa-al-crescione-pane-croccante

Tartare-di-asparagi-con-uovo-in-camicia-salsa-al-crescione-pane-croccante


Tartare di asparagi con uovo in camicia, salsa al crescione e pane croccante

Ingredienti per 4 persone:

800 g di asparagi
4 uova fresche
2 fette di pane casereccio leggermente raffermo, private della crosta
2 cucchiai di yogurt greco
1 cucchiaio di succo di limone appena spremuto
1 mazzetto di crescione
¼ di limone confit (preparato come spiegato qui)
olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di aceto di vino bianco
erba cipollina
fiori di rosmarino
sale e pepe

Eliminare la parte legnosa degli asparagi e raschiare la parte finale del gambo con un pelapatate; sciacquarli in acqua corrente e ridurli a rondelle, mantenendo integre le punte. Scaldare un filo d’olio in una padella, unire gli asparagi e farli saltare a fuoco vivace per circa 4 minuti, aggiungendo se necessario un mestolino d’acqua o brodo vegetale. Regolare di sale e pepe e spegnere il fuoco. Gli asparagi dovranno risultare ancora leggermente croccanti.
Preparare la salsa al crescione. Sciacquare ed asciugare le foglie di crescione, quindi sminuzzarle finemente con l’aiuto di un mixer o una mezzaluna; raccogliere il trito in una ciotola ed unirvi lo yogurt greco, il limone, 1 cucchiaio d’olio ed un pizzico di sale. Tenere in fresco fino al momento dell’uso.
Ridurre il pane a cubetti e farli rosolare in un padellino antiaderente appena unto d’olio fino a renderli croccanti. Tenere da parte.
Sciacquare bene il limone confit sotto un getto d’acqua corrente, in modo da eliminare i residui di sale e di polpa; asciugare la scorza e ridurla a piccolissimi dadini. Tenere da parte.
Riempire d’acqua una pentola capiente, salare leggermente, aggiungere l’aceto e portare a bollore. Nel frattempo, sgusciare un uovo in una ciotolina o in un piattino. Abbassare il fuoco e lasciare sobbollire dolcemente l’acqua, quindi con il manico di un cucchiaio creare un piccolo vortice e farvi scivolare delicatamente l’uovo. Mescolare con un cucchiaio, in modo da aiutare la coagulazione dell’albume intorno al tuorlo, e lasciar cuocere per 2-3 minuti, a seconda del grado di cottura desiderato. Togliere l’uovo dall’acqua con una schiumarola ed appoggiarlo su un piatto. Procedere allo stesso modo con le restanti uova. Prima di servire, re-immergere tutte le uova per pochi secondi nell’acqua bollente, in modo che tornino calde. In alternativa, si possono cuocere tutte le uova nella stessa pentola contemporaneamente o in più pentolini.
Riscaldare gli asparagi e con l’aiuto di un coppapasta distribuirli nei piatti individuali, pressando leggermente in modo da creare una torta di “tartare”. Adagiarvi sopra le uova calde e ben scolate e completare con la salsa al crescione, il pane croccante, il limone confit e le erbe aromatiche.

Tartare-di-asparagi-con-uovo-in-camicia-salsa-al-crescione-pane-croccante

Tartare-di-asparagi-con-uovo-in-camicia-salsa-al-crescione-pane-croccante









35 commenti:

  1. Giulia hai creato un piatto elegantissimo e bello da vedere e sono certa che sia anche ottimo...brava!

    RispondiElimina
  2. Una versione di uova e asparagi veramente gourmet e una bellissima presentazione, complimenti!
    un bacio!

    RispondiElimina
  3. che spettacolo! mi hai fatto venire una gran voglia di asparagi e uova!! *_*

    RispondiElimina
  4. Un bel piatto semplice ma gustoso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, spesso la semplicità è l'arma vincente anche in cucina. Grazie!

      Elimina
  5. L'hai introdotto come fosse un piattino da nulla, e invece guarda qi che meraviglia: fresco, intenso, primaverile. Speciale!!!! Grande Giulia, sei magica.

    RispondiElimina
  6. che presentazione elegante!!!il verde e' il colore della speranza, quanto mi piace!!!!idea molto originale, complimenti cara!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  7. Bellissimo ed elegante questo piatto. Adoro gli asparagi, la salsa di yogurt e crescione poi la faccio spesso e mi piace moltissimo e pensa che ho tutti gli ingredienti pronti in frigo. Un abbraccio Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, allora non ti resta che assemblare tutto quanto!
      Fammi sapere, poi...
      Buona serata

      Elimina
    2. Ho assemblato sai !!!!! Una meraviglia e ho aggiunto anche un carpaccio di salmone marinato ( mi conosci, sai che ficco ovunque tartare e carpacci, ahahaha !!!! ) : tanti baci

      Elimina
    3. Lisa, mi fai venire l'acquolina a quest'ora! L'idea del carpaccio di salmone mi sembra assolutamente perfetta.
      Buona giornata e un abbraccio

      Elimina
  8. sai che ci pensavo anche io a questa storia del verde? Sembra quasi banale che proprio la primavera si colori di verde anche nel suo cibo e nelle sue verdure! e insomma, asparagi e uova vincono sempre, specie se un tuorlo liquido avvolge queste tanto amate verdure ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, io credo di amare tutti i cibi verdi, e gli asparagi di questa stagione sono uno degli ortaggi più golosi. Sono contenta che questa proposta vi piaccia!

      Elimina
  9. Semplicemente meraviglioso!!!! :)

    RispondiElimina
  10. giulia mia... tesoro... sei una delizia e le tue manine una meraviglia!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena! Lo sai che la stima è assolutamente reciproca

      Elimina
  11. Ciao tesoro, sono un po' assente in questo periodo ma questa ricetta non potevo proprio perdermela :-) Ho l'acquolina in bocca :-P
    Buon we e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo. Questo è un periodo molto pieno anche per me ed il blog purtroppo ne risente un po', quindi ti capisco benissimo.
      Grazie per le tue parole.
      Un abbraccio

      Elimina
  12. Che bellissimo piatto... fresco, colorato delicato ed elegante. Quel limone confit mi stuzzica da matti, vadoba leggere ;-) ;-) .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lalla. Il limone confit è una preparazione molto versatile che aggiunge ai piatti un tocco davvero particolare; io ti consiglio vivamente di provarlo e poi sperimentare con la fantasia. Sono sicura che ti piacerà!

      Elimina
  13. Quest'anno ho provato anch'io per la prima volta l'uovo in camicia...e sì mi piace, sia come gusto che come presentazione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, chissà perché, lo preparo di rado, invece è uno dei modi più buoni e salutari per gustarlo.
      Grazie Mila, e buona serata

      Elimina
  14. Bellissima interpretazione di un piatto classico: uova e asparagi. Bellissima anche la presentazione!

    RispondiElimina
  15. Uova e asparagi, un'accoppiata perfetta, ma qui quello che ha catturato la mia attenzione è la presentazione: stupenda!
    Mi presentassero un piatto così mi dispiacerebbe mangiarlo da quanto è bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei gentilissima!
      Non mi piacciono i piatti che sono solo scena ed hanno poco contenuto, ma indubbiamente l'occhio vuole la sua parte e una presentazione curata può rendere accattivante e particolare anche la ricetta più semplice. Felice che questo piatto ti piaccia!

      Elimina
  16. Caspita Giulia che bel piatto, elegantissimo e raffinato! Un impiattamento da chef, complimenti!!:)
    Asparagi e uova vanno proprio a nozze, e sarà anche il mio pranzo di oggi!
    Un bacione !!

    RispondiElimina
  17. Complimenti Giulia, una ricetta molto raffinata e tanto stuzzicante!!!

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...