lunedì 4 aprile 2016

Cannoli siciliani per un compleanno da festeggiare


cannoli-siciliani

Tutto è cominciato da un uovo, e  - nomen omen - non avrebbe potuto essere altrimenti.
Nel frattempo, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia: 146 post, altrettante ricette ed un numero incalcolabile di ore passate tra i fornelli, a sbirciare dallo sportello del forno, ad attendere impasti che lievitano o torte che raffreddano, a sistemare improbabili e pericolanti set casalinghi, a cercare la luce giusta davanti alla finestra della cucina o un po’ d’ispirazione per raccontare dei miei esperimenti, a volte ben riusciti, altre meno, altre ancora mai approdati su queste pagine.
Oggi Ab Ovo compie due anni ed io festeggio stringendovi tutti in un grande abbraccio e dicendo grazie a ciascuno di voi per avermi accompagnata fin qui, con la speranza che la strada sia ancora lunga e ricca di emozioni.

orchidea

I cannoli siciliani non sono propriamente un dolce da compleanno, ma mi auguro li gradirete ugualmente quanto li ho apprezzati io. 
Dopo aver finalmente trovato la ricotta di pecora, che da queste parti è una vera rarità, ho deciso che era giunto il momento di lanciarmi nella produzione degli amatissimi cannoli.
Non amando i sapori eccessivamente dolci, ho trovato nelle proporzioni della crema di ricotta che seguono un buon compromesso tra la imperativa zuccherosità del cannolo (che in quanto siciliano, ha da essere dolce) e le preferenze del mio palato. A voi la libertà di aumentare la quantità di zucchero, utilizzare cioccolato fondente con una più bassa percentuale di cacao o arricchire i cannoli con agrumi canditi, ciliegine o granella di pistacchi.

cannoli-siciliani

cannoli-siciliani


cannoli-siciliani

Cannoli siciliani

Ingredienti per una ventina di cannoli:

Per le “scorcie”:
(Sono partita dalla ricetta di Adriano, che ho però modificato in corso d’opera come segue)

200 g di farina 00
1 cucchiaino di cacao amaro
1 cucchiaio raso di zucchero a velo
3 cucchiai di Marsala secco
1 cucchiaio di aceto
25 g di strutto fuso
1 uovo grande
1 pizzico di sale

Per la crema di ricotta:
750 g di ricotta di pecora
220 g di zucchero a velo (si può preparare in casa frullando finemente del comune zucchero semolato)
100 g di cioccolato extra-fondente (per me 80%)
scorza d’arancia o di cedro candita, ciliegine o pistacchi per decorare, a piacere
zucchero a velo q.b. per spolverare i cannoli

olio di arachidi o strutto, per friggere

Preparare innanzitutto la crema di ricotta, possibilmente con qualche ora di anticipo. Setacciare la ricotta e mescolarla con lo zucchero, lavorandola a lungo con un cucchiaio di legno. Riporla in frigorifero. 
Tritare il cioccolato e stacciarlo, in modo da eliminare i residui polverizzati che sporcherebbero la crema di ricotta, e trasferire anch’esso in frigorifero. Tenere da parte fino al momento della farcitura dei cannoli.
Preparare le cialde impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere una massa asciutta ed omogenea ed avvolgerla in un foglio di pellicola. Lasciare riposare a temperatura ambiente per circa un’ora.
Riprendere l’impasto e stenderlo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia molto sottile (circa 1 mm.).
Coppare ad un diametro di circa 10 cm e dare un'ulteriore stesa ai dischetti ottenuti in un solo verso, per conferirvi una forma leggermente ovale.
Avvolgere i dischetti di pasta intorno ai cannelli, pennellare un'estremità con poco albume o acqua e chiudere i cannoli facendo pressione sul bordo. Tenere coperti con pellicola o con un panno umido fino alla cottura, per evitare che la pasta si secchi a contatto con l’aria. I ritagli non vanno reimpastati, ma inumiditi, sovrapposti e ristesi.
Friggere i cannoli in olio profondo (deve superare leggermente la metà del cannolo) a 170°, immergendoli dal lato della chiusura. Scolare i cannoli quando sono ben dorati e lasciarli scolare su carta da cucina per togliere l'unto in eccesso. Una volta intiepiditi, fare una leggera pressione sui cannelli e sfilare i gusci.
Al momento di servire, riprendere la crema di ricotta ed amalgamarvi il cioccolato lavorando il minimo indispensabile. Con una sac à poche o un cucchiaino farcire i cannoli, decorare a piacere con frutta candita o granella di pistacchi e spolverare di zucchero a velo.

cannoli-siciliani

cannoli-siciliani


22 commenti:

  1. intanto buon blogcompelanno.
    Poi complimenti per i cannoli...sono fantastici.

    RispondiElimina
  2. Giulia tantissimi auguri!!! il tuo blog lo sai, che per me è una boccata d'aria fresca! le tue parole, le tue foto, hanno la capacità di acquietarmi, anche solo un attimo! bella sei, belli siete, tu e il tuo blog!!!

    i cannoli siciliani è da tanto che anch'io vorrei farli, mi piacciono solo se fatti per bene, e i tuoi sono bellissimi!
    ti abbraccio dolce donna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Tam! Ti abbraccio forte

      Elimina
  3. Buon compleanno al blog ed a te con lo curi.
    Prendo idealmente con piacere un cannolo, li adoro.

    RispondiElimina
  4. buon compliblog, sono meravigliosi, prima o poi devo decidermi a farli anche io!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry. Basta solo un po' di pazienza per le cialde, che richiedono un po' di tempo (specie se, come me, hai solo 6 cilindri!), ma per il resto è un gioco da ragazzi.
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Bella Giulia!! :-)))))
    È con immenso piacere che passo a lasciarti i miei auguri!
    Attraverso il tuo blog ci regali tutto il bello che c'è in te e nel tuo saper fare; dalle ricette fino ad arrivare alle bellissime foto!
    E sì, sono certa che questa strada sarà ancora lunghissima e piena di tante soddisfazioni e, mentre la percorri, io continuerò a seguirti beandomi di tutto quello che condividerai con noi!

    Mi prendo il tuo abbraccio e lo ricambio con tanto affetto! :-*

    Ah! I cannoli!!!!! Mi sembra di sentire quella cialda scrocchierellare sotto i denti! Che bontà! :-))))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emmettì, tu e la tua coinquilina sopra siete un'associazione a delinquere: mi avete fatta commuovere!
      Grazie mille per le belle parole. Come sai, la stima e l'affetto sono assolutamente reciproci.
      Un abbraccio!

      Elimina
  6. Tantissimi auguri Giulia!! Quando le cose sono fatte con il cuore non possono che essere dei successi, e tu il cuore si vede lontano un chilometro che lo metti tutto!!
    Adoro i cannoli siciliani, i tuoi sono davvero bellissimi e super cremosi!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvietta! Sei sempre dolcissima

      Elimina
  7. Tantissimi auguri, non potevi festeggiare in modo migliore ^_^

    RispondiElimina
  8. tanti auguri Giulia, ho creduto nelle grandi potenzialità del tuo blog fin dall'inizio e avevo ragione ! Adoro i cannoli, oggi ne parlo anche nel mio blog, un bacione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, della fiducia che mi hai accordato da subito e dell'affetto che sempre mi dimostri.
      Ti abbraccio

      Elimina
  9. Auguri al tuo splendido blog . Non sai quanto volentieri assaggerei uno di questi cannoli. Un abbraccio Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu non sai quanto mi farebbe piacere trovarci insieme a chiacchierare davanti ad una tazza di tè.
      Un abbraccio

      Elimina
  10. Io ti scopro solo ora :-) Auguri per i 2 anni di blog!
    Adoro la ricotta di pecora ed i cannoli, ed i tuoi sono davvero molto invitanti!

    Fabio

    RispondiElimina
  11. AIUTOOOOOOOOOOO!!! Allora in tanto puoi frustarmi perchè sono in ritardo per fare gli auguri al tuo super blog!!!! e poi AIUTOOOO anche per queste delizie!!!! Ma si può postare cotanta delizia senza aver chiesto alle tue lettrici l'indirizzo per spedirne una vagonata????
    BRAVISSIMA

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...