martedì 22 novembre 2016

Risotto alla zucca con robiola di capra e polvere di caffè


risotto-alla-zucca-robiola-di-capra-e-caffe

Buongiorno, cari lettori!
Rimetto finalmente mano a queste pagine, ultimamente troppo trascurate, per lasciarvi un saluto ed appuntare uno dei più recenti esperimenti culinari prima che la memoria si perda nel turbinio delle incombenze quotidiane, le quali da qualche tempo a questa parte stanno comprimendo notevolmente gli spazi da dedicare alla cucina. 
Ricetta nata davvero per caso ed inaspettatamente rivelatasi azzeccatissima. 
Mi trovavo a pranzare da sola e mentre il risotto alla zucca stava cuocendo mi sono messa, come spesso mi capita, a preparare la caffettiera in modo da averla pronta dopo il pranzo. Riempiendo il filtro con la povere di caffè mi è caduto l’occhio sulla polpa di zucca preparata per il risotto e d’istinto mi sono trovata a pensare che i due sapori potessero combinarsi bene tra loro. Una volta pronto, ho quindi fatto il test con una piccola parte del riso: l’insieme funzionava davvero bene, anche se mancava ancora qualcosa per renderlo più armonico. 
Così, dopo un breve momento di riflessione,  il giorno seguente ho ripreparato il piatto, che arricchito dalle note lievemente acide della robiola di capra ha trovato la sua giusta dimensione e si è subito guadagnato il diritto di replica. 
Ignoro se il matrimonio di zucca e caffè sia più o meno inedito; quello che posso consigliarvi, però, è di mettere da parte i pregiudizi e lasciarvi sorprendere proprio come è stato per me: non ve ne pentirete!

risotto-alla-zucca-robiola-di-capra-e-caffe

Risotto alla zucca con robiola di capra e polvere di caffè


Ingredienti per 4 persone:

320 g di riso Carnaroli o Vialone nano
350-400 g di zucca cotta al forno*
200 g di robiola di capra
1 scalogno
2 noci di burro
1 cucchiaino raso di polvere di caffè
brodo vegetale fatto in casa q.b.
sale

* Dopo avere ben lavato e spazzolato la buccia di una zucca tagliarne alcune fette, privarle dei semi e dei filamenti interni e cuocere sulla leccarda rivestita di carta da forno a 180° per circa 25-30 minuti: la polpa dovrà risultare morbida e staccarsi con facilità dalla buccia. Una volta cotta, lasciarla intiepidire, ricavare la quantità di polpa richiesta per la ricetta e schiacciarla con una forchetta fino a ridurla in purea.

Tritare finemente lo scalogno e farlo appassire con una noce di burro in una casseruola larga e bassa, mescolando spesso per non fargli prendere colore. Aggiungere il riso, tostarlo bene, salare e portare a cottura il risotto aggiungendo man mano il brodo bollente e mescolando spesso. 
Dopo circa 10 minuti unire la polpa di zucca e proseguire la cottura mantenendo il risotto all'onda (complessivamente saranno necessari circa 18-20 minuti). Regolare di sale, spegnere il fuoco e mantecare con una piccola noce di burro. Lasciare riposare il risotto coperto per un paio di minuti. 
Al momento di servire, distribuire il risotto nei piatti, guarnire ogni porzione con due quenelles di robiola di capra e completare con una spolverata di caffè. 

risotto-alla-zucca-robiola-di-capra-e-caffe


17 commenti:

  1. Che abbinamento delizioso!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu! un abbraccio anche a te

      Elimina
  2. Un buon risottino, con un bel colore e poi, quella polverina di caffè, chi sa che buon gusto li ha conferito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero particolare ma non invadente: ti consiglio di provarlo

      Elimina
  3. Io vivo di queste elucubrazioni ^_^ Per me cucinare è incastrare pensieri e sensazioni. E quando escono piatti così, non posso che sorridere e goderne ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, lo so bene che il tuo cervello è sempre in fermento, infatti non riesco a stare dietro a tutte le meravigliose idee che sperimenti.
      Grazie Erika, sono contenta che il mio risotto ti piaccia!

      Elimina
  4. La polvere di caffè l'ho usata anch'io su una bel piatto di pappardelle ai funghi e non stento a credere che anche qui abbia fatto la sua bella figura :-)
    Questo piatto mette allegria, proprio quella che serve in un pasto in solitaria :-) Bravissima Giulia e in bocca al lupo x tutti i tuoi progetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, sulle pappardelle ai funghi la vedo benissimo!
      Grazie Consu e... crepi il lupo!

      Elimina
  5. Eh, anche da me il tempo sembra essersi ristretto!! E' un periodo un po' così, passerà ma per ora il tempo è davvero poco!!
    Ma abbastanza per godermi questo risotto che preparerò appena riprendo la zucca! E' davvero interessante!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io sto facendo la conta delle ore che mancano al weekend, dalla smania che ho di mettermi seriamente e tranquillamente ai fornelli!
      Un abbraccio

      Elimina
  6. ricetta molto chic, quel tocco di polvere di caffè è geniale !

    RispondiElimina
  7. A me le ricette così piacciono da matti! Lo trovo azzeccatissimo, fa una gola!

    Fabio

    RispondiElimina
  8. Mi piace un sacco il risotto di zucca, da provare la polvere di caffè insieme!!!! bella idea!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  9. Non ho mai combinato zucca e caffè, ma l'abbinamento mi ispira molto. Risotto da provare!

    RispondiElimina
  10. Ottima presentazione per un risotto molto raffinato

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...