mercoledì 28 marzo 2018

Ciambelline alla rosa, cardamomo e pistacchi


ciambelline-rosa-cardamomo-pistacchi

Non so a voi, ma a me capita spesso. Ispirata dalle più varie suggestioni e circostanze, succede che l'idea di un piatto mi si insinui tra i pensieri e non dia segno di di volersi far da parte finché non le presto attenzione. 
Comincio a pensarci nei ritagli di tempo, i contorni si fanno via via più definiti, ragiono su ingredienti, proporzioni e presentazione, ed ecco che poco a poco da una semplice suggestione è nata una ricetta. A questo punto non mi resta altro da fare: tocca mettere le mani in pasta e verificare al più presto se le fantasticherie della mente superano l'imprescindibile vaglio del palato.
Così è successo anche questa volta: immaginavo delle tortine soavi nel profumo e nell'aspetto, con un tocco vezzoso e assai più femminile del consueto - per i miei standard - e finalmente eccole qui.
Liberamente ispirate alle Persian love cakes ed alle loro molteplici varianti attestate nella cucina mediorientale, queste ciambelline si caratterizzano per il particolare aroma dato dalla combinazione di acqua di rose e cardamomo e per la consistenza leggermente fondente al morso, grazie alla presenza delle mandorle nell'impasto. A completare, una glassa leggera e delicata, che contribuisce a mantenerle umide e soffici. Per coerenza cromatica ho azzardato una tenue sfumatura di rosa (colore che in genere mal sopporto) e devo ammettere che una volta tanto l'aspettativa sulla resa estetica finale non è stata disattesa.
E non vi dico quale orgoglio e soddisfazione ho provato nel decorare le mie tortine con i profumatissimi petali di rosa provenienti dal giardino della mia mamma e da lei essiccati la scorsa primavera pensando di farmi cosa gradita: dopo lungo tempo ho così trovato il modo di valorizzarli come meritavano e ne sono molto felice.

ciambelline-rosa-cardamomo-pistacchi

ciambelline-rosa-cardamomo-pistacchi

Ciambelline alla rosa, cardamomo e pistacchi


Ingredienti per 8-10 ciambelline:
150 g di farina 00
60 g di farina di riso
110 di zucchero semolato
80 g di mandorle sgusciate
200 g di yogurt greco
6 g di lievito per dolci
100 g di burro morbido
2 uova
1 pizzico di sale
4 capsule di cardamomo
la scorza grattugiata di 1/2 limone
1 cucchiaio di acqua di rose

200 g di zucchero a velo
1 cucchiaino di succo di limone
3-4 cucchiai d'acqua
pistacchi sgusciati
petali di rosa essiccati
poco colorante in polvere o in gel

Prelevare i semi dalle capsule di cardamomo e tritarli finemente con lo zucchero semolato e la scorza di limone. Trasferire lo zucchero aromatizzato in una capace terrina, unirvi il burro ammorbidito a tocchetti e lavorare a lungo con un cucchiaio di legno sino ad ottenere un composto soffice e spumoso.
Unire quindi le uova una alla volta, un pizzico di sale e le mandorle finemente tritate; aggiungere poi le farine setacciate con il lievito, alternandole con lo yogurt greco, e profumare con l'acqua di rose.
Suddividere il composto in stampini a ciambella precedentemente imburrati ed infarinati e cuocere in forno caldo a 170 g per circa 15 minuti.
Estrarre gli stampi dal forno e lasciarli intiepidire, quindi sformare le ciambelline e lasciarle raffreddare su una gratella.
Preparare la glassa mescolando in una terrina lo zucchero a velo con poco colorante rosa, il succo di limone e 3-4 cucchiai d'acqua. Immergere una alla volta le ciambelline nella glassa e capovolgerle con un movimento deciso appoggiandole su una gratella posta su una teglia rivestita di carta forno, in modo che l'eccesso di glassa coli via.
Decorare subito ogni ciambellina con i pistacchi tritati e i petali di rosa e servire una volta che la glassa sarà solidificata.


ciambelline-rosa-cardamomo-pistacchi

8 commenti:

  1. Meravigliose le ricette che nascono così, dai sogni e poi diventano realtà :-) Queste ciambelline sono proprio soavi ed invitanti, quei preziosi petali di rose essiccate con amore rendono tutto ancora più magico!

    RispondiElimina
  2. Già, a me capita spessissimo... peccato poi non aver mai abbastanza tempo per mettere in pratica le idee!
    Grazie Consu!

    RispondiElimina
  3. stupende Giulia, i miei complimenti, molto raffinate e delicate, bravissima :-)

    RispondiElimina
  4. Giulia, ma sono coccolissime!!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Giulia, complimenti per il tuo blog, è ricco di foto bellissime e di ricette gustose! Sono approdata nel tuo mondo perché cercavo delle ricette con la violetta visto che l'ho utilizzata per gli infusi contro la tosse ed ho fatto l'oleolito, ed ho trovato un tuo vecchio post in cui fai vedere delle meraviglie alla violetta!
    Ti seguo come lettrice fissa :)
    A presto
    Roby

    RispondiElimina
  6. Ciao Roberta. Grazie mille per essere passata di qui ed avermi lasciato il tuo commento. Sono contenta se il mio post sulle violette ti è stato d'ispirazione.
    Ora in compenso sono molto incuriosita dall'oleolito...
    Buona serata e a presto

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...