venerdì 28 dicembre 2018

Kumquat canditi

Kumquat canditi - Mandarini cinesi canditi

Tra le varie piante che dimorano sul nostro balcone, da qualche tempo è arrivato un bell’alberello di Mandarini cinesi (Citrus japonica), incredibilmente prolifico. Poco dopo essere tornati dal vivaio con il nostro bottino, stavo già fantasticando su come avrei utilizzato l’abbondante raccolto invernale in modo da poterne godere a lungo nei mesi a venire. 

I piccoli frutti, di forma ovale nella varietà cinese (Fortunella Margarita o Nagami), sono caratterizzati da un piacevolissimo contrasto tra la polpa molto aspra e la scorza dolce – commestibile – ricca di olii essenziali e sostanze aromatiche. Cercavo appunto un modo per esaltare le peculiarità di questo agrume, quando, dopo una rapida ricerca in rete, mi sono imbattuta nella ricetta dei Kumquat canditi di Alex. Non è la prima volta che attingo con successo al suo stupendo blog, e come immaginavo anche in questo caso la mia fiducia è stata ben riposta. 

Come spiega lei stessa, il bello di questa preparazione è che richiede un impegno minimo ma assicura un risultato eccezionale: dimenticate lunghe liste di ingredienti, attrezzature professionali per la canditura e tecniche complesse: tutto ciò che vi è richiesto è un po’ di tempo, dilazionato in tre giorni, per far sobbollire la frutta; il resto lo farà il riposo nello sciroppo. 

Una volta preparati i vostri kumquat canditi, non avrete che l’imbarazzo della scelta sui modi per gustarli: sul gelato alla crema o al fiordilatte, come guarnizione per budini, bavaresi, creme e panne cotte, ma anche come inusuale accompagnamento ad un tagliere di formaggi (ottimi quelli caprini, ad esempio).  Personalmente, data la dolcezza molto spiccata derivante dalla canditura, li ho apprezzati molto insieme allo yogurt greco, che ne smorza la stucchevolezza grazie alle sue note acide e fresche. 


Kumquat canditi - Mandarini cinesi canditi

Kumquat canditi

(Ricetta tratta da Foto e Fornelli)


Ingredienti per due barattoli medi:

1 kg di mandarini cinesi
1 kg di zucchero
1 litro di acqua
1 cucchiaino di bicarbonato


Lavare i mandarini e metterli in una ciotola con acqua fredda e bicarbonato per circa 30 minuti. Scolarli, sciacquarli e asciugarli e forarli ripetutamente su tutti i lati con uno stecchino.
Preparare quindi uno sciroppo portando ad ebollizione acqua e zucchero. Immergervi i mandarini cinesi e far bollire a fuoco basso per 30 minuti. Togliere dal fuoco e lasciare i mandarini immersi nello sciroppo per 24 ore. Il giorno seguente, togliere i frutti dallo sciroppo, riportare a bollore lo sciroppo e immergervi nuovamente i frutti. Far bollire a fuoco basso per 20 minuti e lasciare i mandarini immersi per altre 24 ore. Il giorno successivo ripetere l’operazione.
Far quindi raffreddare i mandarini cinesi e travasarli insieme allo sciroppo in due barattoli di vetro precedentemente sterilizzati. Si conservano in frigo per diversi mesi.

Kumquat canditi - Mandarini cinesi canditi

3 commenti:

  1. Adoro i kumquat e non ho mai pensato a quanto potessero essere golosi fatti così..non mi resta che provarli e affondare la mano nel barattolo una volta pronti :-P Riesco a passare solo adesso per gli auguri e non posso che augurarti un felice proseguimento <3

    RispondiElimina
  2. vado pazza per i Kumquat devo provare a farli conditi, difficilmente resisterebbero alla conservazione li mangerei sicuramente prima

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    Scusami ma solo per dirti che siamo una società del luogo e offriamo prestiti in denaro a tutte le persone serie e oneste per espandere la loro attività o effettuare un acquisto. Il tasso di interesse è del 3% annuo.
    Per ulteriori informazioni, vi preghiamo di contattarci via e-mail o whatsapp.

    Email: simondurochefort@gmail.com
    Whatsapp: +33756949346

    RispondiElimina

Grazie per essere passati di qui. Sarò felice se vorrete lasciare una vostra impressione, un commento o una critica.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...